Gli incontri di Firenze delle Letteratura a “Codice a sbarre”

Firenze delle Letterature sarà presente a Codice a Sbarre con tre incontri dedicati a lettori, autori ed editori.

SCARICA QUI IL COMUNICATO STAMPA

La rete si è resa protagonista di una pressione nei confronti degli organizzatori di Codice a Sbarre per far sì che l’iniziativa fosse caratterizzata da una maggiore attenzione alle problematiche dell’editoria e da una maggiore presenza del tessuto culturale più vivo e produttivo della città. È stata chiesta ed ottenuta una modifica del regolamento di partecipazione per gli editori che includesse dei criteri di trasparenza ed è stata proposta ed accolta l’organizzazione di alcuni incontri pubblici su tematiche che Firenze delle Letterature ritiene centrali in questa particolare congiuntura dell’industria editoriale e della città. S’inaugura in tal modo una collaborazione che non ha precedenti e che auspicabilmente potrà estendersi ad altre iniziative.

Gli incontri di Firenze delle Lettarature si svolgeranno secondo questo calendario:

Sabato 22 alle 17 presso il SUC Lucernario

Le criticità del mercato editoriale.

a cura di Federico Di Vita, con Simona Baldanzi, Carolina Cutolo, eFFe

Una recente inchiesta ha portato alla pubblica attenzione la realtà dei lavoratori dell’industria editoriale, tra sfruttamento a autosfruttamento, contratti fittizi e incapacità degli editori di perseguire un modello economico sostenibile. A ciò si aggiunge la piaga della cosiddetta editoria a pagamento, sulla quale persiste – spesso volutamente – una dannosa confusione. È sempre più urgente sciogliere questi nodi e offrire modelli e soluzioni degne e sostenibili, sia per gli autori esordienti che per gli editori e tutti gli attori della filiera editoriale.

Federico Di Vita è autore di Pazzi scatenati. Usi e abusi dell’editoria (TIC Edizioni). Simona Baldanzi e Carolina Cutolo, scrittrici, sono tra le fondatrici del sito Scrittori in causa. eFFe è saggista e consulente editoriale.

Domenica 23 alle 15 in Sala Vetrate

L’editoria e il digitale: dai blog al self-publishing, i nuovi fronti

a cura di eFFe, con Flavio Pintarelli, Ciccio Rigoli

La Rete e le tecnologie digitali hanno portato grandi scombussolamenti nell’industria editoriale: dall’arrivo degli ebook al mondo ignoto del self-publishing, dal fenomeno dei book blog all’esigenza degli editori di utilizzare i social media. Qual è lo stato attuale delle cose? Quali sono gli scenari più realistici nell’immediato futuro? Di cosa si devono dotare gli editori per attraversare questa fase di mutamenti?

Flavio Pintarelli è semiologo e social media manager. Ciccio Rigoli è stato per lungo tempo libraio di Ultimabooks (Simplicissimus Book Farm) e si occupa ora dei rapporti con gli editori.

Domenica 23 alle 21 presso il SUC Lucernario

Protagonisti senza scena. La nuova letteratura a Firenze

a cura di Raoul Bruni e Gabriele Merlini

L’uscita in libreria di un lavoro collettivo come In territorio nemico e di antologie come Selezione Naturale e Toscani Maledetti, il successo di una iniziativa nata dal basso come Torino una sega o di una mobilitazione come quella contro il Festival dell’inedito sono solo alcuni tra i frutti più recenti e visibili della crescita di un gruppo di autori locali (molti formatisi in riviste underground come Mostro o Collettivomensa o blog collettivi come Slipperypond) che ha trovato una forte affermazione nazionale. Senza essere un movimento letterario, senza manifesti poetici, senza una “scena” editoriale locale, questi autori condividono un sostrato di etica della scrittura e del lavoro culturale. Quali sono i loro tratti comuni e le loro differenze? E soprattutto, quali politiche sono necessarie per far sì che la città di Firenze capitalizzi questo momento di particolare fertilità letteraria?

Partecipano tra gli altri Vittorio Biagini, Francesco D’Isa, Gregorio Magini, Valerio Nardoni, Bernardo Pacini, Fabiagio Salerno, Vanni Santoni, Marco Simonelli, Bernardo Pacini.